A fractal analysis of seismicity in the Friuli seismic region is performed by applying the Correlation Integral Method to the hypocentres of the shocks registered by the local seismic network during the time interval 1977-1987. A long-term component appears superimposed on an annual one and on the higher frequency terms. The beginning of a new seismic activity phase is marked by a long-period fractal dimension increase, which indicates the spreading of the hypocentres. A temporary mid-term fractal dimension decrease appears to preceed many of the greater events during the time period considered, indicating that, after the activation of the entire region, hypocentres tend to cluster and define the future rupture plane.

L'analisi frattale della sismicità nella regione sismica delFriuli è effettuata applicando il metodo dell'integrale di correlazione agli ipopocentri delle scosse registrate dalla rete sismica locale durante l'intervallo di tempo 1977-1987. Un termine a lungo periodo appare sovrapposto ad uno annuale e ai termini a frequenza più alta. L'inizio di una nuova fase di attività sismica è caratterizzato da un aumento a lungo periodo della dimensione frattale, che indica la diffusione degli ipocentri. Una temporanea diminuzione a medio termine della dimensione frattale sembra precedere molti degli eventi maggiori durante il periodo di tempo considerato, indicando che, dopo l'attivazione della regione, gli ipocentri tendono a concenrarsi e definire il piano futuro di rottura.

Fractal dimension time variations in the Friuli (northeastern Italy) seismic area

Rossi G
1990

Abstract

L'analisi frattale della sismicità nella regione sismica delFriuli è effettuata applicando il metodo dell'integrale di correlazione agli ipopocentri delle scosse registrate dalla rete sismica locale durante l'intervallo di tempo 1977-1987. Un termine a lungo periodo appare sovrapposto ad uno annuale e ai termini a frequenza più alta. L'inizio di una nuova fase di attività sismica è caratterizzato da un aumento a lungo periodo della dimensione frattale, che indica la diffusione degli ipocentri. Una temporanea diminuzione a medio termine della dimensione frattale sembra precedere molti degli eventi maggiori durante il periodo di tempo considerato, indicando che, dopo l'attivazione della regione, gli ipocentri tendono a concenrarsi e definire il piano futuro di rottura.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
frct90.PDF

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non specificato
Dimensione 386.74 kB
Formato Adobe PDF
386.74 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.14083/1054
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact